Pronto a scattare domenica il 1° Trofeo podistico Città di Mascali

Categoria: 2014 Visite: 730

Mascali 22.10.06 - partenzaTutto è pronto per il 1º Trofeo podistico «Città di Mascali» - «S. Leonardo Abate», organizzato dall'Asd Aetna Sprint di Salvatore Bracci, con il patrocinio del comune di Mascali, la collaborazione della Fidal Catania e il Comitato dei Festeggiamenti. La competizione si svolgerà a Mascali domenica 9 novembre con raduno in piazza Duomo alle ore 8,30.

Salvatore Bracci, ex atleta e tecnico di valore, riprende così a Mascali il filo che si era spezzato due anni fa, a ricalcare le orme preziose, impresse dal Trofeo «San Leonardo Abate», dipanatosi per nove edizioni, dal 2003 al 2011, curato con tanto ardore da Augusto Luciano Melita dell'Atletica Linguaglossa e dalla Pro Loco, diretta da Giuseppe Calà. Melita, sin dalla prima edizione della corsa, ha saputo unire a una mattinata intensa di gare, la premiazione degli «Atleti Etnei dell'Anno». E sentite i nomi dei premiati! Agnese Ragonesi e Claudio Licciardello nel 2003; Tiziana Grasso e Armando Raiti (2004); Lia Iuvara e Alessandro Brancato (2005); Rosario La Mastra e Maria Cristina Petralia (2006); Marco Donia e Giulia Serio (2007); Marica Di Fede e Simone Di Franco (2008); Silvia Malgeri e Salvatore Valentino (2009); Gaetano Di Franco e Clara Lombardo (2010); Leonardo Leonardi e Margherita Sampognaro (2011). Come dire che tutti i nostri campioni, con una scelta oculata, sono sfilati nella piazza Duomo di Mascali per un giusto riconoscimento ad una carriera giovanile esemplare che ha dato poi ulteriori frutti.

Il toponimo di Mascali è di origine incerta, forse deriva dal greco Μασχάλη che significa "ramo" e potrebbe riferirsi ai fitti boschi che un tempo coprivano interamente il versante orientale dell'Etna. Il paese è di recente costruzione, il vecchio abitato infatti, per secoli feudo della Chiesa di Catania, è stato raso al suolo dalla lava durante la spaventosa eruzione vulcanica del 1928. Il 6 novembre di quell'anno, nella ricorrenza di S. Leonardo, gli abitanti portarono le reliquie del loro Santo protettore sul fronte del magma, nella speranza che si ripetesse il miracolo avvenuto tre giorni prima a Sant'Alfio con la vicina frazione salva. La colata invece, nonostante le suppliche dei fedeli, non si fermò e il sacro reliquario dovette tornare indietro per non essere sommerso dalla lava. In piazza Duomo s'affacciano il Palazzo municipale e la Chiesa Madre, due imponenti edifici del periodo fascista che evidenziano la rinascita di Mascali all'indomani della distruzione.

Bracci, 57 anni, si è fatto in quattro con testardaggine per continuare questa tradizione in un paese che ha visto, in un tempo anche più lontano (1980-1981), lo stesso organizzatore di oggi protagonista in podistiche mozzafiato. È prevista una ricca premiazione, con i primi sei atleti classificati in assoluto e i primi sei di tutte le categorie, sempre al maschile e femminile. A causa del maltempo trascorso, sono stati allungati i termini d'iscrizione alla gara sino a sabato mattina alle ore 11,00.

Fonte: Michelangelo Granata per Aetna Sprint

Nella foto: la partenza del 2006 con Salvatore Bracci (sul lato destro, in maglietta bianca, n. 39), classificatosi ottavo assoluto e 1° M45.