L’Atletica Virtus Acireale e Claudio D’Amico protagonisti a Siracusa

Categoria: 2014 Visite: 792

virtus acirealePartecipazione di tutto rispetto alla Finale Regionale del C.d.S., valida anche come Campionato Regionale individuale di Prove Multiple Ragazzi, organizzata dalla Siracusatletica di Salvatore Dell'Aquila, con la collaborazione del Comitato Provinciale Fidal di Siracusa. L'idea dell'atleta «completo» e versatile ha sempre avuto un forte richiamo nei cultori dello sport e i greci per primi introdussero le competizioni multiple. Così con questo spirito, in un pomeriggio pieno al Campo Scuola «Pippo Di Natale» di Siracusa, 36 ragazze e 28 ragazzi si sono contesi i titoli nel tetrathlon, ovvero quattro accese lotte in rapida successione nei 60 m ostacoli, lungo, vortex e 600 metri.

Sugli scudi l'Atletica Virtus Acireale con la vittoria a squadre e il titolo individuale a Claudio D'Amico. La compagine del presidente Antonio Leotta con i suoi tre atleti, D'Amico (3133 punti), Luca Grasso (2577 p.),
sesto classificato e Sebastiano Privitera (2263 p.), ottavo, ha totalizzato un punteggio di 7973, contro i 7008

della Siracusatletica, terza l'Arci XIII Dicembre di Nino Bruno (6434 p.). Il vincitore è stato capace di segnareMilitello 9"2 nei 60 ostacoli (851 p.), quarto miglior tempo; 43,99 nel vortex (587 p.), quinta misura; 4,96 nel lungo (741 p.), secondo; per chiudere la quarta prova dei 600, primo in 1'34"4 (954 p.). Quest'ultimo il secondo miglior punteggio della manifestazione, dopo quello ottenuto da Bruno Salvaggio (Arci XIII Dicembre) nei 60 ostacoli, 8"7 equivalente a 959 punti. Per D'Amico un raccolto straordinario di quattro suoi nuovi limiti, terzo nelle graduatorie italiane stagionali del tetrathlon. La sequenza di Luca Grasso: 10"0 (60 ostacoli); 53,12 (vortex), miglior misura tra tutte e personale; 4,63 (lungo); 1'49"9 (600), anche questo personale. Le prove di Sebastiano Privitera: 9"8 (60 ostacoli); 38,90 (vortex); 4,09 (lungo); 1'50"3 (600).

Al secondo posto tra gli etnei, nella classifica finale Ragazzi, la Libertas Militello di Giuseppe Messina che avanza a passi da gigante. Christian Mangiaratti (1890 p.), sedicesimo, Davide Messina (1768 p.), ventunesimo e Nicola Straniero (1450 p.), venticinquesimo, hanno toccato i 5108 punti, quinti classificati. E identica posizione con le Ragazze: Kimberly Di Martino (2039 p.), undicesima, Ilenia Pirrotta (1825 p.), diciassettesima, Maria Ragusa (1731 p.), ventesima, per un totale di 5595 punti.

Sul podio ai posti d'onore tra le Ragazze due nostre squadre. In luce la Scuola di Atletica Leggera di Giuseppe
Sciuto, seconda con 6361 punti, dietro il C.S. Valderice (7057 p.). Claudia e Giuliana D'Antonio, da gemelle, si sono piazzate rispettivamente settima (2124 p.) e ottava (2123 p.); Flavia Licari, nona (2114 p.). A ruota,
brillante terza l'Aetna Sprint di Salvatore Bracci con 5692 punti: Roberta Buscica, sesta (2170 p.), Miriana Giusa, dodicesima (2036 p.), Erika Grancagnolo, venticinquesima (1486 p.). Nona la Freelance Athletics Paesi Etnei di Salvo Leonardi con due punteggi (4116 p.): Alice Leonardi 2366 punti, quinta in classifica e Federica Spadaro (1750 p.), diciannovesima. Naturalmente la nostra reginetta, Alice, si è imposta sui 600 in 1'47"5 (851 p.), migliorando di un decimo il personale, capolista regionale 2014.

Fonte e foto: Michelangelo Granata