CAMPIONATI ITALIANI INVERNALI DI LANCI MASTER - VITERBO 12-13-14 marzo 2021

irenevscordinov

CAMPIONATI ITALIANI    INVERNALI DI LANCI MASTER

Viterbo - venerdì 12, sabato 13 e domenica 14 marzo  2021

di Michelangelo Granata

I Campionati italiani Master invernali di lanci ritornano

a Viterbo, sospesi nel 2020 e disputati nel 2019, per la prima volta, dopo le precedenti cinque edizioni svoltesi ad Ancona, in concomitanza alla rassegna indoor. Lanci a non finire in tre accese giornate di gare dalle pedane del Campo Sportivo Scolastico, con l’organizzazione dell’Atl. Viterbo, quattro le specialità, disco, martello, giavellotto e martello con maniglia corta.

Assente l’icona dei Master, Giuseppe Distefano, nuovo SM80, sparuta la partecipazione dei siciliani, compresi gli atleti emigrati, che hanno raccolto in totale tredici medaglie, sette d’oro, cinque d’argento, una di bronzo. Contro le diciotto di due anni fa, rispettivamente, undici, quattro, tre. Su tutti, come sempre, Irene Messina (Scuola di Atletica leggera Catania), lanciatrice d’eccezione che ingrandisce la sua pingue collezione con altre due medaglie d’oro, martello a 42,78 e martellone a 12,79, nel 2019 con i due attrezzi, oro e argento. Si conferma anche la compagna di Irene, l’agrigentina Giusi Parolino, con il terzo oro femminile, migliora il suo stesso record siciliano nel giavellotto SF50 di oltre un metro e si spinge a 31,58, aveva 30,34 (Enna, 9 giugno 2019). Per chiudere in bellezza con le donne, aggiungiamo due argenti SF50 della santantonese Santa Sapienza (Cus Sassari), disco 29,29 e maniglione 13,72.

Non riesce all’agrigentino Calogero Scordino (Puntese San Giovanni La Punta) la tripletta dorata di Viterbo 2019, si limita a un solo oro nel martello m.c. con 14,79, argento nel disco con 36,62 e incappa in tre nulli nel martello. Cinque medaglie SM50 per i palermitani dell’Atl. Sandro Calvesi Aosta, Antonino Lo Nano mette a segno due ori, 35,09 nel disco e 38,11 nel giavellotto; Emanuele Tortorici due argenti, 34,57 nel disco e 40,39 nel martello, più un bronzo nel martello con maniglia corta, 15,08.

Finiamo anche qui in bellezza con la medaglia d’oro SM35 di Carmelo Impalà (Atl. Villafranca), giavellotto a 48,73, era stato bronzo sempre a Viterbo il 9 marzo 2019 con 52,21. Impalà, il prossimo 3 giugno 37 anni, a 17 ha appreso la tecnica del tiro con il catanese Marco Donia e con il calabrese Pino Pignata, vanta un personale di 52,86 (Messina, 11 ottobre 2014).

I SICILIANI A VITERBO

UOMINI (8 medaglie: 4 oro - 3 argento - 1 bronzo)

1. Carmelo Impalà 1984 SM35 (Atl. Villafranca) Giavellotto 48,73

Campione italiano

1. Antonino Lo Nano 1967 SM50 (Atl. Sandro Calvesi Aosta) Disco 35,09

Campione italiano

1. Calogero Scordino 1949 SM70 (Puntese S.G. La Punta) Martello m.c. 14,79

Campione italiano

1. Antonino Lo Nano 1967 SM50 (Atl. Sandro Calvesi Aosta) Giavellotto 38,11

Campione italiano

2. Emanuele Tortorici 1967 SM50 (Atl. Sandro Calvesi Aosta) Disco 34,57

2. Emanuele Tortorici 1967 SM50 (Atl. Sandro Calvesi Aosta) Martello 40,39

2. Calogero Scordino 1949 SM70 (Puntese S.G. La Punta) Disco 36,62

3. Emanuele Tortorici 1967 SM50 (Atl. Sandro Calvesi Aosta) Martello m.c. 15,08

4. Davide Le Donne 1965 SM55 (Atl. Villafranca) Disco 33,17

4. Davide Le Donne 1965 SM55 (Atl. Villafranca) Giavellotto 37,97

5. Antonino Lo Nano 1967 SM50 (Atl. Sandro Calvesi Aosta) Martello 37,11

s.m. Calogero Scordino 1949 SM70 (Puntese S.G. La Punta) Martello

DONNE (5 medaglie: 3 oro - 2 argento)

1. Irene Messina 1980 SF40 (Scuola di Atl. Leggera Catania) Martello m.c. 12,79

Campionessa italiana

1. Irene Messina 1980 SF40 (Scuola di Atl. Leggera Catania) Martello 42,78

Campionessa italiana

1. Giusy Parolino 1967 SF50 (Scuola di Atl. Leggera Catania) - Giavellotto 31,58 MPR

Campionessa italiana

2. Santa Sapienza 1969 SF50 (Cus Sassari) Disco 29,29

2. Santa Sapienza 1969 SF50 (Cus Sassari) Martello m.c. 13,72



Share