UN MOMENTO STORICO PER L'ATLETICA LEGGERA CATANESE

cs2UN MOMENTO STORICO PER L'ATLETICA                LEGGERA CATANESE
Venerdì 4 dicembre 2020 sono stati consegnati i lavori per la riqualificazione del Campo Scuola di via Grasso Finocchiaro
di Michelangelo Granata

Presenti l'Assessore allo Sport, Sergio Parisi, il Presidente della Fidal Catania, Giuseppe Sciuto, l'impresa Global Technology Sistem dell'ing. Orazio Pellegrino. I lavori si protrarranno sino al 25 aprile 2021. Le attività di allenamento continuano sino a nuovo ordine.

Un impianto completamente rinnovato

per lo sport di base e per accogliere manifestazioni di livello regionale, nazionale e internazionale. Il Campo Scuola di atletica leggera di via Grasso Finocchiaro, nel popoloso quartiere di Picanello, si appresta a cambiare cs1
radicalmente volto grazie ai lavori di ristrutturazione voluti dall'Amministrazione Comunale che saranno completati entro la prossima primavera, grazie a uno stanziamento di € 1,29 milioni, fondi comunitari del Pon Metro, per il programma delle città metropolitane.

Il commento di Sergio Parisi, Assessore allo sport e alle politiche comunitarie, consegnando il cantiere alla ditta esecutrice dei lavori: «Si tratta di un momento storico non solo per l'atletica leggera ma anche per l'intera città di Catania. Un progetto di radicale riqualificazione di un impianto realizzato a fine anni Sessanta, un fatto concreto che vogliamo diventi simbolo di rinascita. Una finalità sociale che ha guidato la scelta dei mesi scorsi della Giunta, con il sindaco Salvo Pogliese in testa, d'inserire nel piano della rimodulazione dei fondi comunitari questo e altri interventi a favore di quartieri con maggiori necessità di attenzione».

In dettaglio, il progetto di ristrutturazione del Campo Scuola, la cui esecuzione è stata affidata con una procedura di gara semplificata e digitale alla ditta Global Technology System di Misterbianco, con un ribasso del 20,66 su base d'asta, prevede il rifacimento della pista per le gare di corsa; la fornitura dei dispositivi relativi ai salti in lungo, alto, asta e ai lanci; il ripristino dei muri perimetrali e degli spogliatoi; nuovi impianti d'illuminazione, d'irrigazione, la sistemazione della tribunetta con apposito spazio stampa. Gli interventi sono stati raccordati tramite l'Assessore Sergio Parisi con la Federazione di atletica leggera, al fine di migliorare la struttura e renderla funzionale anche alle esigenze agonistiche.

Ancora Parisi: «Si avrà la possibilità di ospitare manifestazioni anche nazionali di atletica leggera, in linea con l'iniziativa dell'Amministrazione di incentivare l'organizzazione di eventi con il contributo del Comune, grazie alla delibera sull'utilizzo dei fondi della tassa di soggiorno, diventata un modello in tutta Italia. Un risultato frutto di un lavoro di squadra e di sinergia tra le direzioni comunali, come anche accaduto per l'apertura di questo cantiere in sinergia tra la Direzione politiche comunitarie e quella allo Sport entrambi diretti dall'ing. Fabio Finocchiaro e la Ragioneria generale con l'Ufficio appalti, che ha consentito in tempi rapidi, appena cinque mesi, dalla delibera di finanziamento alla consegna dei lavori, l'avvio del cantiere per riqualificare un impianto che deve tornare a essere il fiore all'occhiello dell'atletica siciliana».

Alla consegna dei lavori hanno partecipato anche il Presidente della Commissione consiliare Sport e Cultura, Giovanni Grasso; il Consigliere comunale Daniele Bottino; i Presidenti dei Municipi 2° e 3°, Massimo Ruffino e Paolo Ferrara; il delegato del Coni Enzo Falzone; la Fidal Catania, con il Presidente Giuseppe Sciuto, il vice Giacinto Bitetti, Mauro Biondi, Gianfranco Belluomo, Michelangelo Granata; il Direttore tecnico comunale Fabio Finocchiaro; il Funzionario comunale addetto agli impianti sportivi, Roberto Marzà.

I GRANDI AVVENIMENTI DEL CAMPO SCUOLA
a cura di Michelangelo Granata
Al Campo Scuola di via Grasso Finocchiaro si sono disputati i Campionati Italiani Libertas, il 2/3/4 ottobre 1970, la prima manifestazione di una certa importanza disputata sul nuovo impianto. Enzo Del Forno vinse l'alto in 2,01, misura insolita allora per la nostra pedana. Dal Forno ritornò in seguito per il "Sole e Mare" e nel 1975 migliorò a Siracusa il primato italiano con 2,22. Mario Vecchiato fece volare il martello oltre i 66 metri nella pedana del salto in alto, che lasciò una profonda impronta nel rubkor. Quando venne progettata la pedana al Campo Scuola, non era previsto un simile evento, anche perché il martello non faceva parte dei programmi della Scuola.

Indimenticabile il Meeting «Sole e Mare» di Alfio Spadaro: la prima edizione il 23/24 ottobre 1971, la seconda il 16 aprile 1976; la quinta, l'1 ottobre 1979. La semifinale del Campionato Italiano di Società, il 21/22 maggio 1977; l'incontro internazionale femminile Italia - Cecoslovacchia, il 7 settembre 1984, il primo in assoluto a Catania; i Campionati Italiani Libertas, 5/6/7 ottobre 1970, 8/9/10 luglio 1988; i Campionati Italiani Universitari nel 2005.

Naturalmente si devono aggiungere le numerose edizioni dei Campionati Regionali Assoluti, la Fase Regionale dei C.d.S. Lo stesso per gli Amatori/Master, in più il Trofeo «Francesco Fontanarosa», riunione nazionale Amatori, di Ugo Politti.

Share