SICILIANI AD AREZZO 2020

irene e distefano121301808 3143369539123598 6281044713373506417 n    AD AREZZO I NOSTRI MASTER PROTAGONISTI
40^ edizione dei Campionati Italiani Individuali Master 2020

Arezzo, venerdì 9, sabato 10 e domenica 11 ottobre 2020
di Michelangelo Granata

Nelle foto: Irene Messina e Giuseppe Distefano; Calogero Scordino la domenica mattina, solo in tribuna, osserva la gara di Distefano nel disco.

In una stagione stravolta dall'emergenza sanitaria internazionale, la 40a edizione dei Campionati Italiani Master - la terza volta ad Arezzo, dopo il 2016 e 2018, la settima in Toscana - ha ridato vita e vigore ai nostri «vecchietti». Tre lunghissime e incandescenti giornate di gare, in un "raduno" con 1500 persone solo come atleti, mettici il contorno di dirigenti, amici e familiari, questi ultimi impossibilitati ad assistere alle gare, in quanto la manifestazione era rigorosamente a porte chiuse. E tutto è andato per il meglio, anche con la pioggia di domenica, onore al merito a chi l'ha organizzata, la Società U.P. Policiano.

Non male il bottino dei siciliani, pur con tutte le traversie per gli atleti nel 2020, ventisette le medaglie in totale, 15 d'oro, sette d'argento e 9 di bronzo. Non ci dobbiamo però dimenticare dei nostri bravi atleti che gareggiano con società non siciliane, altre 14 medaglie: 11 gli uomini (compresa la 4x400) e 3 le donne.

I più medagliati, il clarentino Giuseppe Distefano (SM75) e l'agrigentino Calogero Scordino (SM70) della Puntese San Giovanni La Punta, rispettivamente 77 e 36 titoli italiani collezionati nell'arco della loro carriera e definiti dal sempre attento Michele Amato «due monumenti dell'atletica Master italiana». Nove medaglie per i due colossi, come a Campi Bisenzio 2019: il primo, 79 anni, due ori nel martello m.c. (12,11) e martello (29,45); un argento nel disco (27,74); un bronzo nel giavellotto (21,63). Scordino, 71 anni, un oro nel martello m.c. (15,72); tre argenti nel peso (11,93), disco (37,33) e martello (31,73); un bronzo nel giavellotto (27,18).

Doppiette dorate per cinque atleti, tre uomini e due donne: il palermitano Ignazio Manfrè (Puntese San Giovanni La Punta) nei salti SM65, lungo a 4,69 e triplo a 9,87, bronzo nell'alto (1,36); Davide Luca (Indomita Torregrotta) nei lanci SM35, disco 37,73, martello 31,29, aggiungi il bronzo nel peso (11,31; magnifica conferma di Antonino Viola (Atl. Partinico) SM40, 12,13 nel peso e 40,21 nel disco. Splendide le donne: Irene Messina (Scuola di Atl. Leggera Catania) SF40, il martello con il personale di 44,33 e disco 34,95; la palermitana Lucia Pollina (La Fratellanza Modena) SF45, 58"80 nei 400 m e 2'20"02 negli 800 m.

Medaglie doro nel giavellotto: Carmelo Impalà (Atl. Villafranca) SM35 con 47,91, dopo l'argento del 2019 (51,84); l'agrigentina Giusy Parolino (Sal) SF50, bissa il titolo del 2019 con 27,63. Laura Speziale (Cus Palermo), un tris di rispetto nei 5000 m, Orvieto 2017, Campi Bisenzio 2019 e Arezzo 2020, campionessa italiana SF45 in 18'54"21.

Da antologia le due gare palpitanti dei 1500 m: Nicola Cutrono dell'Universitas Palermo (SM35), ripete la gara di Campi Bisenzio, 4'13"63 con un finale stupefacente alla Dave Wottle, l'olimpionico degli 800 di Monaco 1972; altro capolavoro di Antonio Liuzzo di Scicli (Running Emotion Pozzallo), agguanta il bronzo SM40 con 4'15"42.

Da citare i due singolari podi interamente siciliani SM70: gli 800 m con lo sciclitano Giovanni Finielli (2'41"07), il netino Giuseppe Turco (2'45"39) e il francavillese Salvatore Puglisi (2'47"25); i 1500 m con gli stessi atleti, Finielli (5'43"62), Puglisi (5'49"01) e Turco (5'59"32). Per Finielli (Tortellini Voltan Martellago) anche l'oro nei 300 m ostacoli in 52"60 e con la 4x400, in terza frazione, in quarta Puglisi.

Completiamo le medaglie d'oro con il catanese Pierluigi Salibra (Atl. Virtus Castenedolo) nei 400 SM55 (57"07), Santi Santangelo (Atl. Casone Noceto) 2000 m siepi SM65 (8'26"29) e il palermitano Emanuele Tortorici (Atl. Sandro Calvesi Aosta) martello SM50 (41,72).

Migliore prestazione regionale per l'eterno siepista Gianfranco Belluomo (Puntese San Giovanni La Punta), argento SM60 nei 2000 m siepi con 7'41"51, succede così al piazzese Ettore Rivoli, 7'45"95 sempre ad Arezzo l'1 luglio 2018.

TUTTI I RISULTATI DEI SICILIANI
Uomini (27 medaglie: 11 oro - 7 argento - 9 bronzo)
1. Nicola Cutrono 1982 SM35 (Universitas Palermo) 1500 m 4'13"63 (1° serie 2)
Campione italiano
1. Ignazio Manfrè 1953 SM65 (Puntese S.G. La Punta) Lungo 4,69
4,32 (-0,1) - 4,30 (-0,7) - 4,29 (-0,7) - 4,40 (0,1) - 4,60 (-0,2) - 4,69 (0,4)
Campione italiano
1. Ignazio Manfrè 1953 SM65 (Puntese S.G. La Punta) Triplo 9,87
9,53 (-0,4) - 9,87 (-0,3) - 9,77 (0,1) - 9,74 (0,3) - p - p
Campione italiano
1. Antonino Viola 1977 SM40 (Atl. Partinico) Peso 12,13
11,63 - 12,07 - X - 12,13 - 11,80 - 11,48
Campione italiano
1. Antonino Viola 1977 SM40 (Atl. Partinico) Disco 40,21
40,21 - 39,32 - X - 37,99 - 38,66 - 38,58
Campione italiano
1. Davide Luca 1982 SM35 (Indomita Torregrotta) Disco 37,73
32,56 - 37,73 - X - X - 31,53 - 29,01
Campione italiano
1. Calogero Scordino 1949 SM70 (Puntese S.G. La Punta) Martello m.c. 15,72
13,66 - 14,98 - 14,48 - 15,10 - 14,54 - 15,72
Campione italiano
1. Davide Luca 1982 SM35 (Indomita Torregrotta) Martello 31,29
29,88 - 31,29 - X - 28,57 - X - 28,99
Campione italiano
1. Giuseppe Distefano 1941 SM75 (Puntese S.G. La Punta) Martello m. c. 12,11
11,62 - 12,11 - 11,47 - X - 11,20 - 11,29
Campione italiano
1. Giuseppe Distefano 1941 SM75 (Puntese S.G. La Punta) Martello 29,45
26,56 - 27,46 - 29,45 - X - 29,08 - X
Campione italiano
1. Carmelo Impalà 1984 SM35 (Atl. Villafranca) Giavellotto 47,91
47,91 - 47,66 - 46,73 - 44,30 - X - 45,25
Campione italiano
2. Giuseppe Turco 1948 SM70 (Atl. Noto) 800 m 2'45"39
2. Gianfranco Belluomo 1960 SM60 (Puntese S.G. La Punta) 2000 m siepi 7'41"51 MPR
2. Calogero Scordino 1949 SM70 (Puntese S.G. La Punta) Peso 11,93
2. Calogero Scordino 1949 SM70 (Puntese S.G. La Punta) Disco 37,33
2. Giuseppe Distefano 1941 SM75 (Puntese S.G. La Punta) Disco 27,74
2. Calogero Scordino 1949 SM70 (Puntese S.G. La Punta) Martello 31,73
2. Davide Le Donne 1965 SM55 (Atl. Villafranca) Giavellotto 35,34
3. Nicola Cutrono 1982 SM35 (Universitas Palermo) 800 m 2'05"67 (3° serie 2)
3. Francesco Zito 1954 SM65 (Puntese S.G. La Punta) 800 m 2'38"92
3. Antonino Liuzzo 1979 SM40 (Running Emotion Pozzallo) 1500 m 4'15"42 (3° serie 3)
3. Giuseppe Turco 1948 SM70 (Atl. Noto) 1500 m 5'59"32
3. Ignazio Manfrè 1953 SM65 (Puntese S.G. La Punta) Alto 1,36
3. Davide Luca 1982 SM35 (Indomita Torregrotta) Peso 11,31
3. Antonio Ciccia 1963 SM55 (Puntese S.G. La Punta) Martello m.c. 11,25
3. Calogero Scordino 1949 SM70 (Puntese S.G. La Punta) Giavellotto 27,18
3. Giuseppe Distefano 1941 SM75 (Puntese S.G. La Punta) Giavellotto 21,63
4. Andrea Lacquaniti 1980 SM40 (Fidippide Messina) 200 m 24"95 (2° serie 1)
5. Andrea Lacquaniti 1980 SM40 (Fidippide Messina) 100 m 12"11 (2° serie 1)
5. Giuseppe Barrera 1979 SM40 (Atl. Mondello) 400 m 56"42 (1° serie 1)
5. Francesco Zito 1954 SM65 (Puntese S.G. La Punta) 1500 m 5'29"52
6. Franco Carpinteri 1968 SM50 (Megara Running Augusta) 1500 4'40"52 (6° serie 2)
6. Davide Le Donne 1965 SM55 (Atl. Villafranca) Disco 31,53
6. Antonio Ciccia 1963 SM55 (Puntese S.G. La Punta) Martello 29,13
7. Giuseppe Barrera 1979 SM40 (Atl. Mondello) 100 m 12"21 (5° serie 4)
7. Roberto Giammusso 1949 SM70 (Puntese S.G. La Punta) 100 m 19"08 (3° serie 1)
7. Antonio Ciccia 1963 SM55 (Puntese S.G. La Punta) Disco 24,63
13. Paolo Pantano 1955 SM65 (Amico Corridore Siracusa) 5000 m 21'36"78
sq. Sebastiano Barone 1969 SM50 (Pol. Lib. Militello) Marcia 5000 m 25'45"15

Donne (4 medaglie d'oro)
1. Laura Speziale 1972 SF45 (Cus Palermo) 5000 m 18'54"21
Campionessa italiana
1. Irene Messina 1980 SF40 (Scuola di Atl. Leggera Catania) Disco 34,95
30,51 - 31,29 - 34,03 - 33,86 - 34,95 - X
Campionessa italiana
1. Irene Messina 1980 SF40 (Scuola di Atl. Leggera Catania) Martello 44,33
41,82 - 44,33 - X - 41,52 - 41,93 - 43,49
Campionessa italiana
1. Giusy Parolino 1967 SF50 (Scuola di Atl. Leggera Catania) - Giavellotto 27,63
25,12 - 27,63 - 26,39 - X - 25,77 - 27,13
Campionessa italiana
4. Laura Speziale 1972 SF45 (Cus Palermo) 1500 m 5'32"92
5. Teresa Latella 1973 SF45 (Pod. Messina) 400 m 1'06"00 (1a serie 1)
5. Teresa Latella 1973 SF45 (Pod. Messina) 800 m 2'48"98

ATLETI TESSERATI CON SOCIETÀ NON SICILIANE
Uomini (9 medaglie: 6 oro - 2 argento - 1 bronzo)
1. Pierluigi Salibra 1964 SM55 (Atl. Virtus Castenedolo) 400 m 57"07 (1° serie 2)
1. Giovanni Finielli 1950 SM70 (Tortellini Voltan Martellago) 800 m 2'41"07
1. Giovanni Finielli 1950 SM70 (Tortellini Voltan Martellago) 1500 m 5'43"62
1. Santi Santangelo 1952 SM65 (Atl. Casone Noceto) 2000 m siepi 8'26"29
1. Giovanni Finielli 1950 SM70 (Tortellini Voltan Martellago) 300 m ostacoli 52"60
1. Emanuele Tortorici 1967 SM50 (Atl. Sandro Calvesi Aosta) Martello 41,72
39,14 - 40,79 - 39,13 - 40,96 - 41,31 - 41,72
Campione italiano
1. Tortellini Voltan Martellago SM70 (Sandri, Zanardo, Salvatore Puglisi, Giovanni Finielli) 4x400 m 5'01"72
Campioni italiani
2. Salvatore Puglisi 1947 SM70 (Tortellini Voltan Martellago) 1500 m 5'49"01
2. Salvatore Puglisi 1947 SM70 (Tortellini Voltan Martellago) 5000 m 21'33"43
3. Salvatore Puglisi 1947 SM70 (Tortellini Voltan Martellago) 800 m 2'47"25
4. Emanuele Tortorici 1967 SM50 (Atl. Sandro Calvesi Aosta) Martello m.c. 14,30
4. Pierluigi Salibra 1964 SM55 (Atl. Virtus Castenedolo) 200 m 26"54 (4° serie 3)
4. Emanuele Tortorici 1967 SM50 (Atl. Sandro Calvesi Aosta) Peso 11,87

Donne (3 medaglie: 2 oro - 1 argento)
1. Lucia Pollina 1975 SF45 (La Fratellanza Modena) 400 m 58"80 (1a serie 2)
1. Lucia Pollina 1975 SF45 (La Fratellanza Modena) 800 m 2'20"02
2. Daniela Aliquò 1963 SF55 (Liberatletica Roma) 800 m 2'54"82
4. Daniela Aliquò 1963 SF55 (Liberatletica Roma) 1500 m 5'43"74

Il trend dei siciliani negli ultimi 23 anni
Nell'ordine: Oro - Argento - Bronzo - Totale
Viareggio 1998: 5 - 3 - 2 = 10
Formia 1999: 7 - 17 - 10 = 34
Milano 2000: 6 - 7 - 2 = 15
Salerno 2001: 15 - 11 - 6 = 32
Fiuggi 2002: 8 - 14 - 4 = 26
Torino 2003: 9 - 8 - 4 = 21
Caorle 2004: 12 - 10 - 5 = 27
Comacchio Fe 2005: 14 - 10 - 8 = 32
Misano Adriatico 2006: 11 - 9 - 10 = 30
Milano 2007: 10 - 7 - 5 = 22
Bressanone 2008: 5 - 7 - 3 = 15
Cattolica 2009: 11 - 11 - 9 = 31
Roma 2010: 19 - 11 - 8 = 38
Cosenza 2011: 25 - 17 - 16 = 58
Comacchio Fe 2012: 12 - 8 - 3 - 23
Orvieto Tr 2013: 10 - 3 - 13 = 26
Modena 2014: 16 - 6 - 5 = 27
Cassino Fr 2015: 12 - 9 - 5 = 26
Arezzo 2016: 14 - 6 - 6 = 26
Orvieto 2017: 18 - 8 - 12 = 38
Arezzo 2018: 18 - 7 - 5 = 30
Campi Bisenzio 2019: 17 - 16 - 11 = 44
Arezzo 2020: 15 - 7 - 9 = 31



Share