I NOSTRI MASTER A CAMPI BISENZIO

campi donne ncampi uomini nI NOSTRI MASTER IN PRIMA LINEA A CAMPI BISENZIO
di Michelangelo Granata

La 39a edizione dei Campionati Italiani Master a Campi Bisenzio ha sfornato una... miriade (pari a 10.000 unità) di risultati e occorrerebbero pagine intere per darne il giusto risalto, qui ci dobbiamo fermare alle medaglie d'oro. Un entusiasmo e un calore straripante in tre giornate di gare, sempre con un clima rovente, da parte di oltre 1300 atleti, da notare non più giovanissimi e un tempo chiamati «vecchietti».

A totalizzare una summa di sostanza, otto nuove migliori prestazioni nazionali e tre siciliane.

La prima della Fidal si svolse a Bormio nel 1981, anche se i Master esordirono in pista e pedane con i Campionati Italiani dell'Imitt (Italian Master International Track & Field), organizzati nel 1977 all'Arena di Milano per proseguire sino al 1989. Si torna in Toscana come lo scorso anno quando s'è gareggiato ad Arezzo in piena calura estiva. Anticamente la località era nota solo come "Campi": così la cita Dante Alighieri nella sua Divina Commedia. Il nome forse derivava dalla suddivisione in numerosi campi del territorio. L'attuale denominazione di Campi Bisenzio fu assunta solo nel 1862, con l'aggiunta del nome del fiume che attraversa la città.

I siciliani hanno conquistato 44 medaglie, 35 gli uomini e 9 le donne, il secondo miglior totale dopo Cosenza 2011, quando si toccò la bella cifra di 58. Naturalmente non ci dobbiamo dimenticare dei nostri bravi atleti che gareggiano con società non siciliane, altre 11 medaglie, 6 gli uomini e 5 le donne.

Su tutti splendono le nove medaglie dei tre lanciatori della Puntese San Giovanni La Punta: tre ori per l'inarrestàbile Giuseppe Distefano (SM75), dopo un anno intero di pausa, venerdì 5 luglio il disco 29,12; sabato 6 il martello 31,91; domenica 7 il martello con maniglia corta 13,05. Stessi giorni per l'agrigentino Calogero Scordino (SM70), in più, sempre sabato, il peso d'argento 11,70; secondo pure nel disco 38,65; due titoli nel martello 36,07 e martello m.c. 16,43. Per il palermitano Sergio Nangano due bronzi, martello 26,16 e maniglione 10,26. Si rimane senza parole per le collezioni paurose di titoli del clarentino Distefano, abbonato alle triplette, il suo primo titolo italiano Master all'aperto risale al 1988, 42,80 nel giavellotto M45 e di Scordino, che non riesce a centrare i due tris d'oro di Modena 2014 ed Orvieto 2017.

Superbo protagonista il palermitano Ignazio Manfrè (SM65), passato alla Puntese San Giovanni La Punta, capace di eccellere in tre salti, venerdì il lungo a 4,74 un cm in meno del suo primato del 2018; sabato alle 10,20 il triplo a 10,78, cinque cm in più del suo stesso record precedente (2018) e alle 16,10 l'alto a 1,45, fallendo 1,50, tre cm in meno del suo limite di 1,48, ottenuto ad Enna il 22 giugno, quando cancellò dall'Albo d'Oro il mitico Angelo Vecchio (1,43 a Palermo, 12/06/2016). Scendiamo di un gradino per applaudire le doppiette del 42enne Antonino Viola dell'Atl. Partinico, ritornato in pedana da due anni, con la sua doppietta nel peso (11,27) e nel disco (37,89); Davide Luca (Indomita Torregrotta), davvero indomito SM35, 29,30 nel martello e 9,61 nel martello m.c., due gare letteralmente senza rivali, mettici il terzo posto nel peso (10,83), il secondo nel disco (31,79), ancora il terzo nel giavellotto (33,06).

Completiamo le medaglie d'oro maschili con Luciano Gilotti (SM40) dell'Atl. Villafranca, che si conferma nell'alto (1,78); il sorprendente Nicola Cutrono dell'Universitas Palermo, campione al chiuso e all'aperto, 4'10"13 da SM35 nei 1500 e pensate che era sesto sino ai 300 metri finali, per superare, come l'olimpionico Dave Wottle negli 800 m, a uno a uno spietatamente tutti gli avversari sino all'arrivo; i due targati Tortellini Voltan Martellago, lo sciclitano Giovanni Finielli (SM65), 300 m ostacoli in 54"23 e il francavillese Salvatore Puglisi (SM70) 5000 m in 21'18"72, anche argento nei 1500 (5'41"85) e bronzo negli 800 (2'46"21). Una citazione per l'ostacolista Michele Palermo (SM50) del Track Club Master Caltanissetta, 1'03"06 argento e migliore prestazione regionale nei 400 H, spodestando Claudio Lucchesi dell'Atl. Villafranca, giunto terzo in 1'04"45, precedente primatista in 1'03"99, lo scorso 23 giugno ad Enna.

Tra le donne, meraviglia Laura Speziale (Cus Palermo), una sorpresa ad Orvieto 2017 ed ora la conferma, campionessa italiana dei 5000 m in 19'08"98, il giorno del suo compleanno, 47 anni. Spätzünder, direbbero i tedeschi per la palermitana, un fiammifero tardo ad accendersi, ma una volta acceso, non si spegne più. Per la battagliera Irene Messina (Scuola di Atl. Leggera Catania) un oro nel martello (42,27), due argenti nel peso (8,96) e disco (31,52). Sfiora la vittoria nei 100 SF50 l'ex azzurra Maria Ruggeri (Atl. Villafranca), una bazzecola di due centesimi la separa dall'abruzzese Miriam Di Iorio, 13"22 contro 13"24, nuovo primato regionale, abbassando il suo stesso limite (13"27 il 29 giugno a Messina), terza la taorminese Marta Roccamo (14"00). E dire che la messinese di Saponara Marittima era ritornata sul podio ai Campionati italiani indoor di Ancona il 23 febbraio, dopo due anni sofferti per un intervento al tendine d'Achille, battendo proprio la Di Iorio nei 60 m per un centesimo. Gli altri titoli sono andati alla santantonese Santa Sapienza (Cus Sassari), oro SF50 martello (39,42) e martello m.c. (12,86), seconda nel disco (31,01); la palermitana Lucia Pollina (La Fratellanza Modena), da SF40 2'16"15 negli 800 m e argento nei 200 (26"75); l'agrigentina Giusy Parolino (Sal) nel giavellotto SF50 con 27,01.

TUTTI I RISULTATI DEI SICILIANI

UOMINI (35 medaglie: 14 oro, 12 argento, 9 bronzo)
1. Nicola Cutrono 82 SM35 Universitas Palermo - 1500 m 4'10"13
Campione italiano
1. Luciano Gilotti 75 SM40 Atl. Villafranca Me - Alto 1,78
Campione italiano
1. Ignazio Manfrè 53 SM65 Puntese S.G. La Punta Ct - Alto 1,45
Campione italiano
1. Ignazio Manfrè 53 SM65 Puntese S.G. La Punta Ct - Lungo 4,74
Campione italiano
1. Ignazio Manfrè 53 SM65 Puntese S.G. La Punta Ct - Triplo 10,78 MPR
Campione italiano
1. Antonino Viola 1977 SM40 Atl. Partinico - Peso 11,27
Campione italiano
1. Antonino Viola 1977 SM40 Atl. Partinico - Disco 37,89
Campione italiano
1. Giuseppe Distefano 41 SM75 Puntese S.G. La Punta Ct - Disco 29,12
Campione italiano
1. Davide Luca 82 SM35 Indomita Torregrotta Me - Martello m.c. 9,61
Campione italiano
1. Calogero Scordino 49 SM70 Puntese S.G. La Punta Ct - Martello m.c. 16,43
Campione italiano
1. Giuseppe Distefano 41 SM75 Puntese S.G. La Punta Ct - Martello m.c. 13,05
Campione italiano
1. Davide Luca 82 SM35 Indomita Torregrotta Me - Martello 29,30
Campione italiano
1. Calogero Scordino 49 SM70 Puntese S.G. La Punta Ct - Martello 36,07
Campione italiano
1. Giuseppe Distefano 41 SM75 Puntese S.G. La Punta Ct - Martello 31,91
Campione italiano
2. Luigi Purrazza 72 SM45 Mega Hobby Sport Caltanissetta - 800 2'10"18
2. Giuseppe Turco 48 SM70 Atl. Noto Sr - 800 m 2'43"88
2. Francesco Zito 54 SM65 Puntese S.G. La Punta Ct - 1500 m 5'09"03
2. Michele Palermo 68 SM50 Track Club Master Caltanissetta - 400 m ostacoli 1'03'06" MPR
2. Giovanni Stella 61 SM55 Aretusa Marcia Siracusa - Marcia 5000 26'58"70
2. Francesco Longo 73 SM45 Atl. Villafranca Me - Peso 10,58
2. Calogero Scordino 49 SM70 Puntese S.G. La Punta Ct - Peso 11,70
2. Davide Luca 82 SM35 Indomita Torregrotta Me - Disco 31,79
2. Calogero Scordino 49 SM70 Puntese S.G. La Punta Ct - Disco 38,65
2. Francesco Longo 73 SM45 Atl. Villafranca Me - Disco 34,76
2. Francesco Longo 73 SM45 Atl. Villafranca Me - Martello 36,67
2. Carmelo Impalà 84 SM35 Atl. Villafranca Me - Giavellotto 51,84
3. Francesco Zito 54 SM65 Puntese S.G. La Punta Ct - 800 m 2'32"44
3. Luigi Purrazza 72 SM45 Mega Hobby Sport Caltanissetta - 1500 4'28"79
3. Franco Carpinteri 68 SM50 Megara Running Augusta Sr - 1500 4'28"51
3. Giuseppe Turco 48 SM70 Atl. Noto Sr - 1500 m 5'55"74
3. Claudio Lucchesi 66 SM50 Atl. Villafranca Me - 400 m ostacoli 1'04"45
3. Davide Luca 82 SM35 Indomita Torregrotta Me - Peso 10,83
3. Sergio Nangano 46 SM70 Puntese S.G. La Punta Ct - Martello m.c. 10,26
3. Sergio Nangano 46 SM70 Puntese S.G. La Punta Ct - Martello 26,16
3. Davide Luca 82 SM35 Indomita Torregrotta Me - Giavellotto 33,06
4. Francesco Provenzano 46 SM70 Pol. Athlon Ribera Ag - 200 m 37"59
4. Santi Caniglia 48 SM70 Pol. Lib. Militello in Val di Catania - 800 m 2'55"05
4. Santi Caniglia 48 SM70 Pol. Lib. Militello in Val di Catania - 1500 m 6'04"85
5. Carbonaro Corrado 47 SM70 Aretusa Marcia Siracusa - Marcia 5000 32'36"42
5. Gaetano Mugavero 64 SM55 Track Club Master Caltanissetta - Lungo 4,91
5. Davide Le Donne 65 SM50 Pol. Europa Messina - Giavellotto 35,93
6. Fabio Lanza 64 SM55 Puntese S.G. La Punta Ct - 800 m 2'23"71
6. Vincenzo Bellofiore 44 SM75 Aretusa Marcia Siracusa - Marcia 5000 39'21"82
7. Fabio Lanza 64 SM55 Puntese S.G. La Punta Ct - 400 m 1'01"04
7. Francesco Zito 54 SM65 Puntese S.G. La Punta Ct - 5000 m 19'45"43
7. Salvatore Sipione 52 SM65 Aretusa Marcia Siracusa - Marcia 5000 39'06"46
7. Davide Le Donne 65 SM50 Pol. Europa Messina - Disco 29,84
8. Salvatore Pellegrino 57 SM60 Atl. Villafranca Me - Martello 30,93
10. Michelangelo Salvadore 67 SM50 Indomita Torregrotta Me - 1500 m 4'44"88
11. Antonino Scala 47 SM70 Aretusa Marcia Siracusa - Marcia 5000 37'18"29
11. Gaetano Mugavero 64 SM55 Track Club Master Caltanissetta - 200 m 27"21
12. Gaetano Mugavero 64 SM55 Track Club Master Caltanissetta - 100 m 13"04
12. Michele Palermo 68 SM50 Track Club Master Caltanissetta - 200 m 27'19"
12. Filippo Assenzio 49 SM70 Pol. Europa Messina - Marcia 5 km 37'48"52
12. Salvatore Pellegrino 57 SM60 Atl. Villafranca Me - Disco 29,44
13. Ennio Madonia 55 SM60 Track Club Master Caltanissetta - 100 m 15"75
14. Ennio Madonia 55 SM60 Track Club Master Caltanissetta - 200 m 33"67
15. Michelangelo Salvadore 67 SM50 Indomita Torregrotta Me - 800 m 2'22"13
17. Salvatore Saraò 68 SM50 Atl. Villafranca Me - 100 m 13"52
18. Fabio Lanza 64 SM55 Puntese S.G. La Punta Ct - 200 m 28"47
Francesco Provenzano 46 SM70 Pol. Athlon Ribera Ag - 400 m rit.
Nicola Cutrono 82 SM35 Universitas Palermo - 800 m rit.
Gianfranco Belluomo 60 SM55 Puntese S.G. La Punta Ct - 5000 m rit.
Santi Caniglia 48 SM70 Pol. Lib. Militello in Val di Catania - 5000 m rit.

DONNE (9 medaglie: 3 oro, 4 argento, 2 bronzo)
1. Laura Speziale 72 SF45 Cus Palermo - 5000 m 19'08"98
Campionessa italiana
1. Irene Messina 80 SF35 Scuola di Atl. Leggera Catania - Martello 42,27
Campionessa italiana
1. Giusy Parolino 67 SF50 Scuola di Atl. Leggera Catania - Giavellotto 27,01
Campionessa italiana
2. Maria Ruggeri 69 SF50 Atl. Villafranca Me - 100 m 13"24 MPR
2. Irene Messina 80 SF35 Scuola di Atl. Leggera Catania - Peso 8,96
2. Irene Messina 80 SF35 Scuola di Atl. Leggera Catania - Disco 31,52
2. Carmela Micieli 57 SF60 Femminile Diana Siracusa - Alto 1,31
3. Marta Roccamo 66 SF50 Atl. Villafranca Me - 100 m 14"00
3. Marta Roccamo 66 SF50 Atl. Villafranca Me - 200 m 29"93
5. Elena Terracciano 71 SF45 Archimede Siracusa - 1500 m 5'15"74
6. Daniela Raffa 70 SF45 Aretusa Marcia Siracusa - Marcia 5000 m 32'23"76

ATLETI TESSERATI CON SOCIETÀ NON SICILIANE
Uomini (6 medaglie: 2 oro, 2 argento, 2 bronzo)
1. Salvatore Puglisi 47 SM70 Tortellini Voltan Martellago Ve - 5000 m 21'18"72
Campione italiano
1. Giovanni Finielli 50 SM65 Tortellini Voltan Martellago Ve - 300 m ostacoli 54"23
Campione italiano
2. Pierluigi Salibra 64 SM55 Atl. Virtus Castenedolo Bs - 400 m 55"73
2. Salvatore Puglisi 47 SM70 Tortellini Voltan Martellago Ve - 1500 m 5'41"85
3. Salvatore Puglisi 47 SM70 Tortellini Voltan Martellago Ve - 800 m 2'46"21
3. Santi Santangelo 52 SM65 Atl. Casone Noceto Pr - 2000 m siepi 8'18"78
4. Emanuele Tortorici 67 SM50 Atl. Sandro Calvesi Ao - Martello 40,94
6. Giovanni Finielli 50 SM65 Tortellini Voltan Martellago Ve - 800 m 2'38"54
9. Salvatore Emanuele 66 SM50 Pod. Taras Taranto - Martello m.c. 9,51
10. Salvatore Emanuele 66 SM50 Pod. Taras Taranto - Peso 8,16
11. Matteo Amoroso 58 SM60 Liberatletica Roma - 800 m 2'43"44
11. Salvatore Emanuele 66 SM50 Pod. Taras Taranto - Disco 23,77
12. Salvatore Emanuele 66 SM50 Pod. Taras Taranto - Giavellotto 21,87
Matteo Amoroso 58 SM60 Liberatletica Roma 1500 m rit.
Giovanni Finielli 50 SM65 Tortellini Voltan Martellago Ve - 1500 m rit.

Donne (5 medaglie: 3 oro, 2 argento)
1. Lucia Pollina 75 SF40 La Fratellanza Modena - 800 m 2'16"15
Campionessa italiana
1. Santa Sapienza 69 SF50 Cus Sassari - Martello m.c. 12,86
Campionessa italiana
1. Santa Sapienza 69 SF50 Cus Sassari - Martello 39,42
Campionessa italiana
2. Lucia Pollina 75 SF40 La Fratellanza Modena - 200 m 26"75
2. Santa Sapienza 69 SF50 Cus Sassari - Disco 31,01
4. Daniela Aliquò 63 SF55 Liberatletica Roma 1500 m 5'41"65

Il trend dei siciliani negli ultimi 22 anni
Nell'ordine: Oro - Argento - Bronzo - Totale
Viareggio 1998: 5 - 3 - 2 = 10
Formia 1999: 7 - 17 - 10 = 34
Milano 2000: 6 - 7 - 2 = 15
Salerno 2001: 15 - 11 - 6 = 32
Fiuggi 2002: 8 - 14 - 4 = 26
Torino 2003: 9 - 8 - 4 = 21
Caorle 2004: 12 - 10 - 5 = 27
Comacchio Fe 2005: 14 - 10 - 8 = 32
Misano Adriatico 2006: 11 - 9 - 10 = 30
Milano 2007: 10 - 7 - 5 = 22
Bressanone 2008: 5 - 7 - 3 = 15
Cattolica 2009: 11 - 11 - 9 = 31
Roma 2010: 19 - 11 - 8 = 38
Cosenza 2011: 25 - 17 - 16 = 58
Comacchio Fe 2012: 12 - 8 - 3 - 23
Orvieto Tr 2013: 10 - 3 - 13 = 26
Modena 2014: 16 - 6 - 5 = 27
Cassino Fr 2015: 12 - 9 - 5 = 26
Arezzo 2016: 14 - 6 - 6 = 26
Orvieto 2017: 18 - 8 - 12 = 38
Arezzo 2018: 18 - 7 - 5 = 30
Campi Bisenzio: 17 - 16 - 11 = 44



Share